INSIEME VICINI NELLA LONTANANZA #insiemeandràtuttobene

 L’Associazione Generazione Ponte, in collaborazione con Associazione Islamica delle Alpi Nesta Italia, ha vinto  il bando “Insieme andrà tutto bene” promosso dalla Compagnia di San Paolo con la proposta progettuale “Insieme vicini nella lontananza”.

Il progetto nasce per far fronte alle conseguenze delle misure di contenimento del COVID19, che si rivelano di giorno in giorno ancor più dure per le fasce sociali più deboli. Assenza di reddito e di fissa dimora, difficoltà nell'accedere alle risorse alimentari, insieme alla mancanza di strumenti adeguati per svolgere l’apprendimento a distanza, sono alcune delle problematiche a cui si rivolgono le azioni del progetto.

A partire da lunedì 6 aprile, grazie all'adesione della Città di Torino e del  Gruppo informale Giovaninrete.it della Città di San Mauro Torinese, i volontari potranno circolare in città per raggiungere i soggetti beneficiari delle azioni previste: rifugiati, famiglie con background migratorio, madri in difficoltà e studenti.

Intendiamo immediatamente offrire il nostro supporto sociale e culturale ad un centinaio di famiglie con background migratorio ed agli studenti delle scuole secondarie superiori di Torino e prima cintura per stimolare la motivazione scolastica e culturale di giovani adolescenti rimasti a casa a causa della chiusura delle scuole.

Gli ambiti di azione sono due:

Supporto sociale. Sono state individuate 60 famiglie (di cui all’80% con background migratorio) per l’approvvigionamento di materiale di prima necessità, quali viveri e medicinali. Alle famiglie individuate è previsto inoltre il supporto ai genitori in difficoltà nell'aiutare i figli con gli adempimenti scolastici. Abbiamo inoltre individuato 30 rifugiati fuoriusciti dal sistema di accoglienza, in situazioni di grave deprivazione economica.

Supporto educativo/culturale. Sono organizzate sessioni virtuali di “biblioteca vivente” alla quale potranno accedere studenti adolescenti. La trasmissione dei saperi, la possibilità per gli studenti di incontrare - anche virtualmente - le persone che hanno vissuto nelle guerre o nelle carestie, o che hanno pagato dei soldi per avere la libertà, può essere un’esperienza utile per guardare oltre e per diventare cittadini consapevoli senza dare per scontato certi diritti.

Il momento di crisi che stiamo vivendo ci permette sì di innovare trovando soluzioni inedite alle sfide più complesse, ma ci chiede soprattutto azioni concrete e immediate.

Realizzato dall’Associazione GenerAzione Ponte con il sostegno di Compagnia di San Paolo
I PARTNERS: Associazione Islamica delle Alpi, Nesta Italia con  l'adesione della Città di Torino e di Giovanirete.it

       CONTACT US

generazioneponte@gmail.com

-

via dei mille 23

10123 - Torino, Italy

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco YouTube Icona