PRESS&MEDIA

> TORINO OGGI | YALLA - AURORA AVRÀ UN NUOVO CENTRO DEDICATO ALLINCONTRO TRA GIOVANI E COMUNITÀ

260491763_121560573656870_8889771314319559133_n.png

l progetto, realizzato dall'Associazione Islamica della Alpi e da GenerAzione Ponte nell'ambito di Tonite, prevede l'apertura di spazi dedicati allo studio, al lavoro, alle attività culturali e ricreative. Oltre alle attività standard, la proposta prevede anche progetti speciali con un obiettivo più grande legato alle celebrazioni per il mese sacro del Ramadan: “Grazie a GenerAzione Ponte - prosegue Baya – verranno promossi percorsi di animazione culturale e workshop sui mestieri del futuro. Per quanto riguarda l'esterno, invece, ci prenderemo cura di un giardino da definire tra Madre Teresa di Calcutta e Alimonda e puliremo periodicamente lungo Dora Napoli. Il nostro sogno, infine, sarebbe quello di spostare l'Iftar Street (la tradizionale cena in strada di fine Ramadan) da via Chivasso proprio a lungo Dora Napoli per organizzare una festa ancora più grande e partecipata”.

Articolo su Torino Oggi | 23 novembre 2021 

> LA STAMPA | AL VIA IL FESTIVAL A 80 ANNI DAL MANIFESTO DI VENTOTENE

LA STAMPA 2021 - Festival.png

«La lezione del Manifesto di Ventotene è valida ancora oggi: vigilate a difesa della democrazia contro le derive che mettono in pericolo la libertà». L’appello di Sergio Mattarella, espresso nei giorni scorsi sull’isola che ottant’anni fa ispirò il sogno europeo di Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, anima il Festival dell’Europa solidale e del Mediterraneo. Il fil rouge di questa quarta edizione, in programma da oggi al 5 settembre, è “il ruolo dei giovani e nuovi cittadini europei sul futuro dell'Europa”. Nella tre giorni di incontri e dibattiti ci saranno oltre 30 ospiti, tra giornalisti ed esperti internazionali. 

Articolo su La Stampa | 2 settembre 2021 

> CERIMONIA DI PREMIAZIONE: SPINELLI AWARD

PREMIO SPINELLI cerimonia 2021.png

Il 3 dicembre 2020 la Commissione Europea ha annunciato i 16 vincitori dell'edizione 2019 del “Premio Altiero Spinelli” per le attività di sensibilizzazione, dedicato a migliorare la comprensione dell'UE da parte dei cittadini e ad aiutarli a sviluppare un senso di identità europea. La giuria, composta da un gruppo di valutatori indipendenti istituito dalla Commissione Europea, ha selezionato i vincitori tra 150 candidature. Tra le motivazioni del premio, la giuria si è così espressa: ”Il Festival è una grande opportunità per conoscere il significato del Manifesto di Ventotene e i suoi valori fondanti per la creazione dell'Unione Europea. Inoltre, incoraggia i partecipanti a giocare un ruolo attivo nei processi democratici europei.” | 17 marzo 2021

> LA REPUBBLICA | LA COMMISSIONE UE ASSEGNA IL PREMIO SPINELLI DA AHMED

LA REPUBBLICA - PREMIO SPINELLI.png

Giunto in Italia nel 2008, è stato accolto dalla città alle porte del capoluogo piemontese. Ora è l'anima del Festival dell'Europa solidale e del Mediterraneo: "Creo ponti tra giovani generazioni per sconfiggere la paura dell'altro". Ahmed è sato selezionato fra più di 150 candidati dalla Commissione Europea fra i vincitori del Premio Altiero Spinelli. Istituito nel 2017, il risconoscimento è assegnato a progetti, campagne di informazione comunicazione che migliorano la conoscenza e la comprensione dei cittadini sull’Unione Europea e che promuovono la partecipazione dei giovani al processo democratico. Lui, giunto dalla Somalia, ha costituito nel 2018 l’associazione Generazione Ponte di cui è presidente e fra i diversi progetti attivati, il premio Altiero Spinelli è stato attribuito per il più europeo di tutti: Il Festival dell’Europa Solidale e del Mediterraneo. 

Articolo di Yasmine Sallam su La Repubblica | 26 dicembre 2020 

> DIRE | UN PONTE CHE PARLA DI PACE TRA TORINO E MOGADISCIO

DIRE 2020 - Mogadiscio.png

“Dalle 64 borse di studio per i ragazzi delle superiori del 2020 vogliamo passare a cento l’anno prossimo; e poi continuare con gli incontri, epistolari e virtuali, sui temi della pace“: è la prospettiva, italiana e somala, proposta dall’associazione culturale GenerAzione ponte. Con l’agenzia Dire ne parla il suo presidente, Abdullahi Ahmed, partito da Mogadiscio 13 anni fa, rifugiato in Italia e poi animatore a Ventotene del Festival dell’Europa solidale e del Mediterraneo.

In primo piano nell’intervista ci sono i progetti per sostenere giovani somali, chiamati con le loro famiglie a sostenere spese significative, anche di 60 dollari al mese, per poter frequentare istituti privati. “A causa della debolezza dell’offerta pubblica e delle tante difficoltà di un Paese che pure dopo la guerra si sta rialzando – sottolinea Ahmed – addirittura il 60 per cento dei ragazzi non frequenta le scuole superiori”.

Articolo di Vincenzo Giardina su DIRE | 22 dicembre 2020

> DOMANI | NON PUÒ ESSERCI INTEGRAZIONE SENZA INTERAZIONE

DOMANI 2020.png

In questi anni il mio lavoro è andato proprio nella direzione di sdoganare il concetto di “apparenza” per sostituirlo con quello di “appartenenza”, provando a spostare l’attenzione dal tema dell’integrazione a quello dell’interazione. Sembra un gioco di parole, si toglie un G, ma la differenza è immensa; non ci si deve perennemente integrare in qualcosa, ma bisogna interagire alla pari con quello che ci circonda. Grazie alla mia associazione GenerAzione Ponte, fondata nel 2018 insieme ad altri rifugiati, seconde generazioni e italiani, abbiamo dato vita a iniziative mirate a diffondere la storia, l’arte e la cultura italiana tra i giovani neoarrivati e che avevano trasferito qui la propria vita già anni fa. 

Editoriale di Abdullahi Ahmed su Domani | 14 dicembre 2020 

> LA PRESSE | DALLA SOMALIA ALL'ITALIA, VIAGGIO DI UN CITTADINO CONSAPEVOLE

LA PRESSE 2020.png

“Non si può essere stranieri per sempre”. Per Abdullahi Ahmed Abdullahi, 32 anni, originario della Somalia e cittadino italiano, questa frase è un mantra. Da allora il suo percorso “per diventare cittadino attivo della comunità”, come racconta, è stato lunghissimo: “Un percorso di interazione più che integrazione”. La sua storia è contenuta nel libro “Lo sguardo avanti. La Somalia, l’Italia, la mia storia” edito da Add Editore. È una storia che passa attraverso la sua capacità di imparare la lingua, la storia del Paese dove vive e dove ha iniziato a diventare cittadino consapevole attraverso il volontariato e l’associazionismo. Nel 2016 ha fondato l’associazione Generazione Ponte a Torino, con la quale organizza da tre anni il Festival dell’Europa Solidale e del Mediterraneo a Ventotene.

Articolo di Camilla Cupelli su La Presse | 21 novembre 2020 

> LA STAMPA | "NON SI PUÒ ESSERE STRANIERI PER SEMPRE"

LA STAMPA 2020 - lo sguardo avanti.jpg

"LO SGUARDO AVANTI", non è soltanto un atteggiamento che ci porta a guardare verso il futuro con positività, ma è anche il titolo del primo libro di Abdullahi Ahmed, da oggi nelle librerie e online!

Nella voglia mai spenta di mantenere lo sguardo avanti, rivolto a quello che c'è da costruire e non alle cose che si sono lasciate alle spalle.  

Articolo di Davide Lessi su La Stampa Torino | 4 novembre 2020 

> CORONAVIRUS “INSIEME VICINI NELLA LONTANANZA”

OIM covid emergenza.png

L'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) racconta come l'associazione GenerAzione Ponte nell'ambito del progetto “Insieme vicini nella lontananza” sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, sia riuscita con i propri volontari a raggiungere rifugiati, famiglie in difficoltà e studenti per fornire supporto sociale e supporto educativo/culturale. | 29 aprile 2020

> LA REPUBBLICA | TORINO RICORDA LE VITTIME DELL'IMMIGRAZIONE CON UNA CERIMONIA SULLA DORA

PONTE immigrazione 2020.png

All’evento erano presenti anche i rappresentanti di diverse associazioni e istituzioni che nel rispetto delle norme anti Covid 19 hanno dedicato un pensiero alla tragedia e alla situazione attuale. “I mesi di lockdown ci hanno spinto a confrontarci con un mondo in cui i diritti che ci sembrano garantiti da sempre possono essere messi in discussione in brevissimo tempo. Così come il diritto alla salute pubblica o il diritto allo studio, abbiamo visto limitarsi anche la nostra libertà di movimento. Questo ci può aiutare a comprendere quale sia lo stato d’animo di chi decide di affrontare il cosiddetto “viaggio della speranza”, attraverso il deserto, le disumanità che incontra sul cammino ed infine abbandonandosi alla speranza di un approdo oltre il Mar Mediterraneo” ha riportato Francesco Miacola, in rappresentanza dell’associazione Generazione Ponte. | 3 ottobre 2020 

> DIRE | CORONAVIRUS E SCUOLA, I LIBRI VIVENTI VANNO ONLINE

dire_09042020-01.jpg

 “Biblioteche viventi” per far capire quanto valgono i diritti, a cominciare da quelli alla salute pubblica, allo studio e alla pace.

“Come giovani con background migratorio ci mettiamo a disposizione dei ragazzi italiani, pensando già a un ‘dopo-epidemia’ e impegnandoci ad aiutarli a prendere appieno coscienza di certi diritti” la premessa. Abdullahi evidenzia che “a causa dell’epidemia di coronavirus oggi vediamo limitati la libertà di movimento, il diritto alla salute pubblica e il diritto allo studio”. Da qui la proposta, sostenuta dalla Compagnia di San Paolo e realizzata in collaborazione con l’Associazione islamica delle Alpi e Nesta Italia. 

 | 9 aprile 2020

> LA STAMPA | CORONAVIRUS, GENEROSITA' DI TORINO NELL'EMERGENZA

LA STAMPA 6 aprile 2020 coronavirus-01.j

TORINO. Dopo Aziza, anche Abdessamad e Ayoube hanno trovato casa, grazie a GenerAzione Ponte, e alla rete di associazioni giovanili che da anni a Torino si battono per offrire solidarietà, legalità e sostegno a chi ne ha bisogno.

I tre studenti marocchini erano rimasti senza casa e (quasi) senza soldi a causa del coronavirus, che ha bloccato molti uffici preziosi, tra cui le filiali delle banche, e ha di colpo reso disoccupato chi viveva di lavoretti. | 6 aprile 2020 

> GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL'ACCOGLIENZA

PRESS Generazione Ponte-66.jpg

Giornata della Memoria e dell’Accoglienza, la testimonianza di un settimese a Lampedusa. Abdullahi Ahmed, (ri)nato a Settimo Torinese ha incontrato oltre 200 studenti di tutta Europa per raccontare le storie dei nuovi cittadini.Con lui, Roxana Olariu e Malik Adnan Sher, testimoni di una seconda generazione di migranti, cittadini italiani a tutti gli effetti, ma soprattutto europei, che hanno incontrato molti ragazzi in un evento organizzato dal Comitato 3 Ottobre Accoglienza Onlus. | 3 ottobre 2019 

> TGR SICILIA | BUONGIORNO ITALIA TGR

PRESS Generazione Ponte-68.jpg

"Abbiamo attraversato le vie di Lampedusa al fianco di tanti studenti verso la Porta d'Europa per l'anniversario del 3 ottobre insieme al Comitato Tre Ottobre. Per riflettere, ricordare e pregare per i nostri fratelli e le nostre sorelle che sono morti nel mediterraneo".

Con queste parole abbiamo potuto esprimere la nostra vicinanza rispetto a chi, costretto a lasciare la propria terra e la propria famiglia, mette a rischio la propria vita in un viaggio della speranza, lungo e rischioso, senza alcuna libertà di scegliere tragitti legali e sicuri. | 3 ottobre 2019 

> RAI RADIO TRE | FAHRENHEIT

PRESS Generazione Ponte-67.jpg

RAI RADIO 3 | Fahrenheit - Intervista a Abdullahi Ahmed, Presidente di Generazione Ponte

3 ottobre, Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione - Nel sesto anniversario della strage di Lampedusa ricordiamo le vittime di quel naufragio e quelle di tante altre tragedie che in questi anni hanno riguardato il Mediterraneo. | 3 ottobre 2019 

> TORINO OGGI | MIGRANTI ALLA SCOPERTA DELLA STORIA 

PRESS Generazione Ponte-64.jpg

Studiare la storia partendo dalle radici delle propria città, confrontarsi con le trasformazioni culturali che hanno forgiato la società attuale, diventare parte di una comunità che abbraccia il nuovo integrandolo con il passato. Così Generazione Ponte ha trascorso il primo anno di attività, promuovendo forme di cittadinanza attiva attraverso l'incontro tra migranti e patrimonio sabaudo. | 23 settembre 2019 

> RADIO RADICALE | "LUOGHI COMUNI"

PRESS Generazione Ponte-63.jpg

"Conversazione con Abdullahi Ahmed sul progetto LUOGHI COMUNI" realizzata da Massimiliano Coccia con Ahmed Abdullahi (presidente dell'Associazione Generazione Ponte).
L'intervista è stata registrata martedì 17 settembre 2019 alle 14:00.
Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Antifascismo, Associazioni, Comuni, Cultura, Diritti Civili, Discriminazione, Europa, Giovani, Immigrazione, Integrazione, Lavoro, Rifugiati, Societa', Torino, Ventotene. | 17 settembre 2019 

LA STAMPA | RIFUGIATI E STRANIERI ALLA SCOPERTA DELLA CULTURA PIEMONTESE

PRESS Generazione Ponte-60.jpg

«Non si può essere stranieri per sempre». È questa l’idea alla base del progetto dell’associazione Generazione Ponte, che ha coinvolto 50 ragazzi di 23 nazionalità diverse, intitolato “Luoghi e Memorie comuni”.

Un modo per “fare memoria”, utile per costruire il futuro. | 13 settembre 2019 

> VITA | CONTROCANTO

PRESS Generazione Ponte-61.jpg

Come generare nuove narrazioni positive che siano frutto di azioni concrete, che aiutino la società e la politica a confrontarsi, a ragionare e a superare le paure e i luoghi comuni che oggi sono la regola soprattutto quando si parla di temi come l’immigrazione, l’altro, il diverso?

 

Il passato come valore per rielaborare il presente delineando scenari futuri. | 2 agosto 2019 

> LA SOMALIA AL BALON MUNDIAL 2019

PRESS Generazione Ponte-69.jpg

“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Di unire la gente. Parla una lingua che tutti capiscono. Lo sport può creare la speranza laddove prima c’era solo disperazione.”

Ispirati dal grande valore che il Premio Nobel per la Pace Nelson Mandela riconobbe allo sport, il nostro impegno ha portato nuovamente in campo una formazione composta da rifugiati provenienti da diversi parti della Somalia, un paese che da oltre 30 anni vive una guerra civile che vede scontrarsi clan avversi.  | 10 luglio 2019 

> RAI RADIO TRE | FAHRENHEIT

PRESS Generazione Ponte-65.jpg

IOVOTO | La Democrazia ha bisogno di tutt*!

 

Il 26 maggio in Piemonte si terranno le elezioni Regionali ed Europee: noi abbiamo pensato di dare la possibilità a tutte e a tutti i cittadini di informarsi sulle modalità di voto, per garantire inclusione, partecipazione, cittadinanza! | 18 maggio 2019 

> TGR PIEMONTE | BUONGIORNO ITALIA TGR

PRESS Generazione Ponte-70.jpg

"In questi anni mi sono sentito cittadino di questo paese, quindi avere la cittadinanza italiana significava per me chiudere un percorso lunghissimo e un traguardo molto importante da raggiungere."

 

Mohamad Hassan era pronto a festeggiare, ma il Decreto Sicurezza ha cambiato le carte in tavola: il tempo previsto dalla legge per la conclusione della pratica, passa da 2 a 4 anni. E così dopo 15 anni Momo dovrà aspettare ancora! | 31 gennaio 2019 

> LUOGHI COMUNI 2019: NON SI PUÒ ESSERE STRANIERI PER SEMPRE

PRESS Generazione Ponte-62.jpg

È fondamentale imparare a conoscere la società che ci accoglie per diventare cittadini più consapevoli: oggi ci proponiamo di diventare protagonisti e soggetti attivi del futuro della nostra società e delle nostre città.  | 12 settembre 2019 

> LA STAMPA | A VENTOTENE SI INSEGNA LA PACE

PRESS Generazione Ponte-58.jpg

Abdullahi Ahmed, arrivato nel 2008 a Lampedusa e oggi cittadino italiano nonché onorario di Settimo Torinese: è lui che da tre anni organizza il Festival dell’Europa Solidale e del Mediterraneo in cui «gli stranieri» vengono a raccontare le loro esperienze d’integrazione riuscita e a imparare la storia del sogno europeo. Un festival che fa incontrare chi in questa Italia spaventata non si conosce e dunque si guarda in cagnesco proprio qui, a Ventotene, 750 abitanti, l’estremo lembo dell’arcipelago pontino dov’è nata quell’idea dell’Europa a cui si deve l’archiviazione del machismo nazionalista d’inizio ’900 | 28 aprile 2019 

> DIRE | “IL MIO FESTIVAL DI PACE DALLA SOMALIA A VENTOTENE"

PRESS Generazione Ponte-56.jpg

 “Per me, oggi, dire ai miei amici somali che gli europei si sono combattuti, che le bellissime capitali che vediamo oggi erano distrutte solo 75 anni fa, significa dire che la pace è possibile”.

“Far conoscere il manifesto di Ventotene nell’ambito di progetti di cooperazione internazionale, come strumento per i Paesi che sono in difficoltà legate a guerre e altri conflitti” è uno dei progetti del trentenne italo-somalo, arrivato in Italia da ormai più di dieci anni in fuga dalla guerra civile nel suo Paese di origine.  | 26 aprile 2019 

> FESTIVAL DELL'EUROPA SOLIDALE E DEL MEDITERRANERO 2019 (ENGLISH sub.)

PRESS Generazione Ponte-59.jpg

"The road ahead is neither smooth nor certain. But we must follow it and so we shall! "- from the Ventotene Manifesto.

 

In this edition we have been able to bring together people that with their success stories have helped promoting better mutual understanding and greater integration between the different cultures that make up the beauty of the global landscape. | 25 aprile 2019 

> LA STAMPA | I NUOVI CITTADINI EUROPEI E LA RICERCA DELLA FELICITÀ

PRESS Generazione Ponte-57.jpg

«Perché la felicità? Non credi che tutti abbiamo diritto a essere felici?», risponde Abdullahi Ahmed, 30enne di origine somale, ex rifugiato e da tre anni cittadino italiano. C’è lui, presidente dell’associazione torinese Generazione Ponte, dietro all’evento che, grazie al supporto della Compagnia di San Paolo, porterà a Ventotene una quarantina di «nuovi cittadini europei». | 22 aprile 2019 

PRESS Generazione Ponte-71.jpg

"Recentemente ho fondato una associazione culturale, Generazione Ponte, insieme ad altri cittadini rifugiati, seconde generazioni e cittadini italiani accomunati dal desiderio di realizzare azioni concrete capaci di essere ponti tra generazioni, anche capaci di essere ponte tra diverse culture. Bisogna diventare cittadini consapevoli ed essere soggetti attivi e protagonisti del futuro delle nostre città e della nostra società. " Abdullahi Ahmed - Presidente di GenerAzione Ponte | "Giornata di Compagnia di San Paolo 2019 Futuro plurale. 365 giorni di idee, progetti e persone" | 30 gennaio 2019 

> VISTA AGENZIA TELEVISIVA NAZIONALE | LUOGHI COMUNI

PRESS Generazione Ponte-48.jpg

È fondamentale imparare a conoscere la società che ci accoglie per diventare cittadini più consapevoli: oggi ci proponiamo di diventare protagonisti e soggetti attivi del futuro della nostra società e delle nostre città.  | 2 gennaio 2019

> BUONGIORNO REGIONE PIEMONTE | LUOGHI COMUNI

PRESS Generazione Ponte-49.jpg

È fondamentale imparare a conoscere la società che ci accoglie per diventare cittadini più consapevoli: oggi ci proponiamo di diventare protagonisti e soggetti attivi del futuro della nostra società e delle nostre città.  | 13 dicembre 2018

> LA REPUBBLICA | DALLA MOLE ALLA RESISTENZA

PRESS Generazione Ponte-52.jpg

Dalla Mole alla Resistenza, così i rifugiati "scoprono" Torino e la sua storia. 

"Non si può essere stranieri per sempre". E l'integrazione parte dallo studio e dal territorio.

 "Abbiamo scoperto la Resistenza e che Torino è stato un importante polo dell'auto, del cinema e della radio", raccontano in piccole pillole video i ragazzi che hanno partecipato alle visite. |  11 dicembre 2018

> LA STAMPA TV | LUOGHI COMUNI

PRESS Generazione Ponte-50.jpg

È fondamentale imparare a conoscere la società che ci accoglie per diventare cittadini più consapevoli: oggi ci proponiamo di diventare protagonisti e soggetti attivi del futuro della nostra società e delle nostre città.  | 11 dicembre 2018

> LA STAMPA | L’INTEGRAZIONE PASSA ATTRAVERSO LA STORIA

PRESS Generazione Ponte-51.jpg

Alla fine stringono tra le mani orgogliosi una copia della Costituzione italiana, coronamento di un percorso in cinque tappe che negli ultimi due mesi li ha portati a scavare a fondo nella storia e nella cultura della città e del Paese che li ha accolti. I protagonisti sono un gruppo di rifugiati e richiedenti asilo determinati a ribaltare la prospettiva. 

«Vogliamo diventare parte della soluzione, contribuendo attivamente allo sviluppo democratico». | 11 dicembre 2018 

> TORINO TODAY | RICHIEDENTI ASILO ALLA SCOPERTA DI TORINO 

PRESS Generazione Ponte-53.jpg

Conoscere la storia del luogo che ti ospita per poter diventare un cittadino di questa terra. È questo il principio che ha ispirato l'associazione Generazione Ponte nel pensare il progetto "Luoghi comuni. Percorsi storico culturali tra pari rivolti a rifugiati e richiedenti asilo con il coinvolgimento delle comunità" | 10 dicembre 2018

> FESTIVAL DELL'EUROPA SOLIDALE E DEL MEDITERRANEO- 2 ED.| 2018

PRESS Generazione Ponte-55.jpg

Il video racconto dei tre giorni della seconda edizione del nostro festival a Ventotene. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e contribuito alla realizzazione dell'evento.

 | 10 settembre 2018 

> RAI PARLAMENTO - PUNTO EUROPA

PRESS Generazione Ponte-54.jpg

Servizio di Punto Europa di Rai Parlamento racconta le ragioni del nostro Festival dell'Europa Solidale e del Mediterraneo. | 5 maggio 2018